Stemma & Vessillo

...

Il Presidente della Repubblica decreta: 

Sono concessi al comune di Comerio, in provincia di Varese, uno stemma e un gonfalone descritti come appresso:

Stemma: troncato: nel primo d’argento a due alberi di gelso nodriti su campagna di verde fiorita, il tutto al naturale; nel secondo d’azzurro all’ape d’oro dal volo spiegato. Ornamenti esteriori da Comune.

Gonfalone: Drappo troncato di azzurro e di bianco riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dello stemma sopra descritto con l’iscrizione centrata in argento: COMUNE DI COMERIO. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto dai colori del drappo, alternati, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri ricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento.

Dato a Roma, addì 16 gennaio 1961”

 

Significati:

La Corona Merlata è simbolo di autonomia di potere. Infatti il Comune, che in Italia è l’ente territoriale più decentrato, mentre per alcuni servizi è un semplice esecutore dello Stato (anagrafe, leva, polizia) per altri, soprattutto per competenze in ordine alle opere pubbliche, all’igiene, all’assistenza, alla cultura popolare è ente autonomo. E possiamo ben dirlo per Comerio, che già dall’anno 1100 circa disponeva di una sua autonoma Comunità con assemblee di cittadini, giudici, consoli per l’amministrazione di larghe aree di boschi e pascoli.

I due gelsi su campana di verde fiorita vogliono significare l’attività prevalente dei Comeriesi nei secoli passati, rappresentata dall’agricoltura incentrata sull’allevamento del baco da seta, quindi sulla coltivazione del gelso e, come aspetto conseguente, sul paziente lavoro del filare, a carattere domestico e artigianale prima, e poi industriale.

L’ape d’oro al volo spiegato nell’azzurro richiama innanzitutto la meravigliosa panoramica di cui gode Comerio; l’oro dell’ape vuol ricordare la laboriosità e la parsimonia degli abitanti e quindi la loro prosperità.

I rami di quercia e di alloro sono i segni tradizionali di forza e gloria.